Archivio degli autori

Pillola Positiva

 

 

 

“Pillola positiva” : la definitiva rinascita del Mercato Immobiliare Avevo letto già da tempo diversi articoli su quotidiani, news su giornali di settore, notizie flash sui vari social, ed alla fine anche la visione della realtà portava a credere all’effettivo cambiamento in atto: ma,mai come ora, con la pubblicazione di dati certi (fonte Agenzia delle Entrate) possiamo ormai dire che il Mercato Immobiliare sia ripartito. Una ripresa nei primi mesi del 2017 rispetto allo stesso periodo dell’anno passato: l’aumento delle transazioni effettuate hanno segnalato un aumento dell’8,6% con un numero pari a 121.976. Tutto questo non riguarda solamente le metropoli (+9,9%), ma anche le Isole (+11,9 per cento) , le regioni del Nord Italia (+9,6% il Nord Est e +9,5% il Nord Ovest) , il centro con un +7,9 % ed il Sud Italia +5,1%.

Ecco di seguito la tabella che vale più di tante parole:

Tra le città l’aumento maggiore spetta a Palermo dove si è verificato un incremento delle compravendite  del +22,4 %, segue Firenze con un  +16,5%, Genova con un +15%, Milano con il 13,8%,  Roma ha un +10,2% e Napoli un +4,8%.

La valorizzazione e la crescita del patrimonio immobiliare e di tutti i suoi settori collegati sono indispensabili per rilanciare l’economia Italiana: il detto dei “vecchi” che il mattone fa girare l’economia e’ sempre valido!!

 

 

Nicola Bonfadini

Home Staging

HOME STAGING – tradotto dall’inglese: home = casa / stage = palcoscenico, significa “mettere in scena la casa”……

Rendere emozionale il nostro immobile, trasformare uno spazio vuoto ed impersonale in un ambiente accogliente e armonioso; colori neutri, fotografie professionali, personalizzazioni mirate a valorizzare ogni tipo di ambiente, avranno un ruolo fondamentale sulla sfera emotiva di un potenziale acquirente e permetteranno che ogni abitazione possa far emergere i propri punti di forza e che riesca a proporsi nel migliore dei modi; “dare quell’emozione a chi entra in casa nostra e possa sentirsi subito nel posto giusto”, tanto da indurlo ad un primo desiderio di acquisto; questo lo scopo dell’Home Staging, un’abile tecnica di marketing immobiliare sorta in America negli anni ’80, con lo scopo di velocizzare e migliorare le proposte di vendita o locazione della nostra abitazione.

Come?

A volte sono sufficienti veramente minimi interventi, ma il colpo d’occhio di un professionista aiuta a capire dove lavorare… facendo venire alla mente di chi osserva tutto ciò che non è in grado di immaginare da solo. La giusta collocazione di pochi e semplici arredi sono fondamentali, il primo impatto visivo deve essere quello di un ambiente accogliente, godibile e familiare.

Ma perché farlo?

Dati statistici hanno dimostrato che una persona deciderà se comprerà casa nei primi 90 secondi della sua visita, la sua mente sarà inevitabilmente e significatamente influenzata in questo brevissimo lasso di tempo.

Ma diamo un po’ i numeri!!

Quanto dovrò investire? Qualche centinaia di euro, a volte qualcosa di più, sono sufficienti per “emozionare” i nostri ambienti e chiaramente dipenderà dallo stato in cui si trovano.

Un recente sondaggio ha stabilito che su 19.017 persone intervistate, ben l’87% non conoscono il servizio dell’Home Staging; una volta però venuti a conoscenza dell’innovativa tecnica di marketing immobiliare e dei significativi vantaggi che porta, gli intervistati (2.426 persone) hanno risposto così alla domanda ”Quanto saresti disposto a spendere per un servizio di Home Staging?

 

Fino a 500 euro = 9,9%

Fino a 1.000 euro = 19,6%

Fino a 3.000 euro = 54,1%

Fino a 5.000 euro = 11,4%

Oltre 5.000 euro = 5,0%

 

E’ stato inoltre comprovato che con questo intervento (Fonte Banca Italia) un immobile rimarrà invenduto sul mercato per un massimo di 60 giorni, contro i circa 282 giorni di chi invece utilizza metodi immobiliari tradizionali e che un ulteriore vantaggio è la percentuale di sconto sul prezzo di vendita diminuisce (dal 20% si passa ad un 7%) e soprattutto che il 92% degli immobili che hanno avuto il supporto dell’Home Staging vengano indubbiamente venduti.

Sarà quindi possibile vendere in minor tempo ed al prezzo più giusto.

In un momento in cui il mercato immobiliare si sta riprendendo, sono dati sicuramente incoraggianti, e non si può quindi che arrivare ad un’unica conclusione, qualora decidessimo di farci supportare da un’Home Stager, il nostro investimento sarà certamente di gran lunga inferiore rispetto a quello di un immobile invenduto.

 

Nicola Bonfadini